fbpx
  • Home
  • News
  • Rientro a scuola: manuale di sopravvivenza per genitori
Offerte Hotel Le Canne

Rientro a scuola: manuale di sopravvivenza per genitori

Per molti le vacanze non sono ancora cominciate, per altri, invece, stanno volgendo al termine e già si guarda con una certa apprensione al ritorno al lavoro. In particolare i genitori devono cominciare a pensare non soltanto agli impegni lavorativi ma anche a quelli scolastici dei loro figli, poiché bisognerà farsi trovare pronti al rientro a scuola avendo già a disposizione tutto ciò di cui si ha bisogno. Innanzitutto meglio evitare gli acquisti dell’ultim’ora per due motivi: primo perché si rischia di non trovare quello che si cerca e secondo per evitare lunghe file alle casse insieme ad altri ritardatari.

Le prime cose da comprare sono senza dubbio diari e zaini e orientarsi fra le tante proposte non è semplice. In questo caso, però, a venire in soccorso sono i gusti dei bimbi, appassionati di un cartone o di un personaggio televisivo. Per acquistare materiale scolastico e zaini, un’opzione sia economica che comoda è quella di effettuare gli acquisti online; se ad esempio siete in cerca di zaini con faccine, basterà dare un’occhiata online per trovarne a prezzi convenienti.

Una volta acquistato lo zaino, il diario e tutto l’occorrente, è necessario cominciare a pensare a come riprendere i ritmi della routine quotidiana abbandonati durante le vacanze. Il relax è sicuramente piacevole ma non è detto che ricominciare con le cose di tutti i giorni debba essere per forza un incubo, basta affrontare la situazione nel modo giusto e una volta riabituati ai vecchi ritmi, le faccende non appariranno più come dei pesanti sacrifici.

Proprio lo zaino e l’abbigliamento del bambino possono essere preparati la sera prima, in modo da non doversi occupare di ogni cosa di prima mattina e potersi così svegliare con più calma. Minore stress significa affrontare la giornata con più energia; lo stesso discorso dei vestitini e dello zaino può valere anche per la merenda di metà mattina del bimbo: pensarci la sera prima vuol dire risparmiare tempo il mattino seguente.

In questo modo si potrà fissare la sveglia ad orari più “umani” e dormire un po’ più a lungo, senza svegliarsi prima dell’alba a causa del timore di non riuscire a fare tutto in tempo. L’elasticità dell’estate in fatto di regole e orari va accantonata in favore di una maggiore rigidità, che aiuterà i bimbi – e di conseguenza i genitori – a riabituarsi agli orari di tutto l’anno; per facilitare il passaggio si potrebbe cominciare una o due settimane prima dell’inizio della scuola, così da farsi trovare pronti nel momento in cui suonerà la prima campanella dell’anno scolastico.

C.R.

Animatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2018 Copyright Bresciabimbi 2018.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987.