fbpx
Grotta di Babbo Natale
  • Home
  • Falsi miti da sfatare sulla gravidanza

Falsi miti da sfatare sulla gravidanza

corso preparto
 
Idee per feste di compleanno Super! 

Quando una donna è in dolce attesa si trova spesso a confrontarsi con parenti e amici che dispensano consigli

il più delle volte basati su tradizioni popolari o dicerie prive però di un fondamento e spesso smentite dai medici. Seguire un corso preparto durante la gravidanza permette alle donne incinte di ricevere il sostegno di ostetriche e altre figure professionali, in modo da chiarire ogni dubbio e sfatare tutti i falsi miti.

Alcuni falsi miti, per esempio, sono legati all’alimentazione. Quando si aspetta un figlio solitamente viene consigliato di mangiare per due, ma questo è assolutamente sbagliato. La dieta della donna incinta deve avere il giusto apporto calorico e fornire tutti i nutrienti fondamentali al bambino, ma è importante che il peso rimanga sempre sotto controllo. Prendere troppi chili durante la gravidanza può portare dei problemi di salute, come il diabete gestazionale o l’ipertensione.

Esistono delle teorie che riguardano le voglie in gravidanza. La credenza che siano legate a un desiderio del bambino nel pancione è molto diffusa: inoltre, se questo desiderio non viene soddisfatto lascerà una macchia sulla pelle, chiamata appunto voglia. In realtà la comparsa delle macchie dipende da altri fattori, ovvero quelle caffelatte sono dovute a una concentrazione maggiore di melanina, mentre quelle rossastre sono dovute alla dilatazione dei vasi sanguigni.

Alcuni falsi miti sono legati all’abitudine di indossare le collane. Si dice che indossandole in gravidanza, il cordone ombelicale potrebbe avvolgersi intorno al collo del bambino. In realtà è solo una superstizione, in quanto le cause di questo problema sono legate ai movimenti del bambino, che possono portare il cordone ad attorcigliarsi intorno al corpo. In alcuni casi, inoltre, il cordone del bambino può essere più lungo del normale, aumentando la facilità di attorcigliamento.

Il sesso del bambino si può scoprire dalla forma della pancia? Secondo la tradizione la pancia a punta indica un maschio e la pancia tonda una femmina. In realtà, i medici hanno confermato che non esiste alcun fondamento scientifico e che la forma della pancia dipende semplicemente dalla conformazione del bacino. Anche tratti fisici come altezza e peso possono modificare la forma della pancia.

Un’altra diceria è quella relativa ai cicli lunari che condizionerebbero la nascita dei bambini. I medici sostengono sia un falso mito, ma si tratta ancora di un tema molto dibattuto. Una tradizione sostiene che l’effetto della luna sulle maree ha delle conseguenze sul liquido amniotico e stimola il parto. La luna viene anche associata al sesso del bambino. Se si tratta di un maschio nascerà con la luna crescente, se è femmina con la luna calante. La fase di luna crescente è considerata quella in cui la fertilità è massima per poter concepire un bambino. Si stanno ancora cercando delle conferme scientifiche.

Non è il caso di affidarsi troppo ai consigli privi di una base scientifica, ma è sempre meglio consultare il proprio ginecologo o la propria ostetrica di fiducia, per ottenere delle informazioni corrette e affidabili.

Frequentando un corso preparto è possibile confrontarsi con diversi professionisti.
Se desiderate frequentare un corso preparto nella vostra città potete consultare il motore di ricerca Ok Corso Preparto.

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

Atre idee...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VIENI A TROVARCI SU FB!


IL NOSTRO NETWORK


time 4 kids logo

familandia logo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!


© 2018 Copyright Bresciabimbi 2018.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987.