fbpx
  • Home
  • Là su sulle montagne

Là su sulle montagne

la-su-per-le-montagne-escursioni-regione-lomabrdia
Quando:
14 Luglio 2019@9:00–18:00
2019-07-14T09:00:00+02:00
2019-07-14T18:00:00+02:00
Dove:
vedi testo
Costo:
Gratuito
Contatto:
Guide Alpine Lombardia
Là su sulle montagne @ vedi testo

Venti escursioni sui monti della Lombardia dirette ai rifugi alpini ed oltre, gratuite e aperte a tutti: dalle famiglie con bambini ai neofiti che vogliano muovere i primi passi in montagna, ma anche a camminatori esperti curiosi di scoprire nuovi angoli di paradiso.

Le gite si svolgeranno 5 in provincia di Sondrio, 5 in provincia di Bergamo, 4 in provincia di Brescia, 3 in provincia di Lecco e 3 in provincia di Como. Ogni gita è diretta a un rifugio, per la maggior parte dell’associazione AssoRifugi Lombardia che è partner dell’iniziativa.

Una volta raggiunta la struttura alpina, chi vorrà poi potrà proseguire per una seconda tappa del percorso, sempre sotto la guida esperta dei professionisti della montagna, oppure fermarsi a godere il panorama, in attesa di rientrare con il resto del gruppo.

Le escursioni si distinguono per diverse durate e difficoltà, così che ciascuno possa scegliere quella più adatta alle proprie capacità e caratteristiche. Possono partecipare anche i minori dai 10 anni in su: i ragazzi tra i 10 e i 14 anni devono venire accompagnati da un genitore o da un tutore che ne faccia le veci, mentre dai 14 anni in su è sufficiente che presentino l’apposito modulo compilato e firmato dal genitore (disponibile sul sito del Collegio Guide Alpine Lombardia in tutte le pagine delle escursioni).

Le giornate sono completamente gratuite, l’iscrizione obbligatitoria

Ecco le escursioni bresciane

6 luglio 2019 RIFUGIO TITA SECCHI – Valle Sabbia (BS) m 2367 di quota
Situato al bordo del Lago della Vacca, ai piedi del Corno di Blumone e immerso nel Parco dell’Adamello dove la vegetazione e le differenti componenti rocciose creano un ambiente unico, il rifugio Tita Secchi è caratterizzato dagli aspetti naturali del luogo e dall’attenzione dei gestori per l’ecosostenibilità della struttura. Lo si può raggiungere con circa due ore e quarantacinque minuti di cammino su facile tracciato. Nella zona sono pure visibili resti di strutture costruite dagli Alpini durante la Prima Guerra Mondiale. Se si ha ancora voglia di camminare con altri quaranta minuti si giunge al Passo del Blumone da cui è possibile godere della vista migliore per il Lago della Vacca
Quota massima: 2663 m (Passo del Blumone)
Dislivello: 450 m per il rifugio + altri 250 m al Passo del Blumone
Difficoltà: E
Punto di partenza: Bazena posteggio rifugio Tassara
Orario e luogo d’incontro: ore 09,30 presso posteggio adiacente rifugio Tassara a Bazena

14 luglio 2019 RIFUGIO BOZZI – Alta Valcamonica (BS) m 2478 di quota
L’area delle Alpi in cui si svolge questa escursione, è famosa per le bellezze naturali dei luoghi ma anche per essere stato teatro delle vicende belliche della Prima Guerra Mondiale. Il rifugio Bozzi è testimone di entrambi gli aspetti e “custode” delle memorie di quel periodo; infatti il villaggio militare, le trincee, le fortificazioni presenti sul posto sono state restaurate e formano un museo all’aperto di sicuro interesse storico. La salita al rifugio è semplice, necessita di circa due ore e venti minuti di cammino e si svolge prevalentemente su strada sterrata (di origine militare). Con altri 20 minuti oltre il rifugio, si può giungere alla forcella Montozzo, linea di confine del 15-18 e punto panoramico sul Trentino
Quota massima: 2620 m (Forcella Montozzo)
Dislivello: 700 m per il rifugio + altri 150 m a Forcella Montozzo
Difficoltà: E
Punto di partenza: Case di Viso (BS)
Orario e luogo d’incontro: ore 09,30 presso posteggio al termine della strada a Case di Viso

20 luglio 2019 RIFUGIO MALGA STAIN – Val Gallinera – Edolo (BS) m 1832 di quota
Il Rifugio Malga Stain è un punto d’appoggio per visitare la zona più selvaggia del Parco dell’Adamello e della sua Riserva Integrale; è anche un’ importante tappa della famosa Alta Via dell’Adamello. Meno di un’ora di cammino permette di arrivare all’altopiano del rifugio, situato al Monte Colmo, dal quale è possibile godere di una spettacolare vista panoramica che spazia dalla Val Camonica fino al Monte Rosa e al Bernina. Dal punto di ritrovo si percorreranno circa venti minuti d’auto per giungere a Preda da dove inizia questa affascinante e semplice escursione.
Quota massima: 1832 m
Dislivello: 250 m
Difficoltà: T
Punto di partenza: Località Preda (Edolo)
Orario e luogo d’incontro: ore 10,00 presso posteggio adiacente a Bar Linus in via marconi 157 Edolo (a fianco SS42)

28 luglio 2019 RIFUGIO VALMALZA – Alta Valcamonica (BS) m 1998 di quota
Attraverso una comoda strada agrosilvopastorale, con un’ora e trenta minuti di cammino si arriva a questo rifugio Valmalza caratterizzato da una gastronomia fatta da cucina tipica con prodotti locali e dolci fatti in casa. Il percorso è interamente situato nel Parco Nazionale dello Stelvio e attraversa una delle valli più belle di questa parte delle Alpi. Essa è contraddistinta dalla ricchezza delle cascate, da una flora molto colorata e dalla facilità di incrociare la tipica fauna della zona (cervi).
Dal Rifugio Valmalza continuando per circa un’ora e quarantacinque minuti, si arriva al suggestivo lago di Valmalza, in una zona molto selvaggia e integra dal punto di vista naturale.
Quota massima: 1198 m
Dislivello: 420 m per il rifugio + altri 550 m al Lago di Valmalza
Difficoltà: T al rifugio – E al lago
Punto di partenza: Area attrezzata Silizzi, Valle delle Messi (Ponte di Legno)
Orario e luogo d’incontro: ore 09,30 presso posteggio al termine di via Valle delle Messi in corrispondenza dell’area attrezzata Silizzi dove termina la strada

Legenda difficoltà

T = Turistico – Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata.

E = Escursionisti – Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie…). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono di individuare il percorso anche da lontano). Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono l’attrezzatura descritta nella parte dedicata all’escursionismo ed una sufficiente capacità di orientamento, allenamento alla camminata anche per qualche ora.

Animatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2019 Copyright Bresciabimbi 2019.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987.