fbpx

Cos’è il fluoro e quando usarlo con i bambini?

cosa-è-fluoro-e-come-usarlo-con-i-bambini-

Protocollo di prevenzione per ottenere e mantenere una buona salute orale.

FLUORO E FLUOROPROFILASSI

Il fluoro è un elemento naturale che si trova in rocce vulcaniche, in acque di zone vulcaniche e in alcuni alimenti come per esempio:pesce, thè, spinaci e riso.

Studi scientifici hanno dimostrato che il fluoro è un elemento di primaria importanza nella prevenzione della carie:

 aumenta la resistenza dei denti nei confronti dell’acido prodotto dai batteri cariogeni, rendendoli meno suscettibili alla carie;
 agisce durante la formazione dei denti e dopo la loro eruzione;
 favorisce la remineralizzazione dello smalto;
 ostacola la formazione di placca.

Le tecniche di fluoroprofilassi sono:

TOPICA (dentifrici, collutori o gel, ionoforesi, sigillanti a rilascio di fluoro) agisce sui denti già erotti.

SISTEMICA: (acqua-sale- compresse,gocce fluorate) inizia verso i 6 mesi di vita e agisce per tutto il periodo di formazione dello smalto.

 

In alcuni Paesi (es.Svizzera,Francia…) la fluoroprofilassi sistemica viene effettuata tramite la fluorizzazione delle acque potabili raggiungendo un valore che oscilla tra 0,7 a 1ppm.

In Italia nonostante il largo consumo di acque minerali 1 non si è riusciti a raggiungere la dose ottimale preventiva di fluoro pari a 0,7mg/l , per cui, dai primi mesi di vita fino ai 6 anni o poco più (arco di vita importantissimo per l’assorbimento del fluoro) deve essere assunto tramite compresse o gocce.

Nei primi anni di vita il bambino non riesce ancora a controllare efficacemente il riflesso della deglutizione e tende a ingerire involontariamente parte del dentifricio con conseguente assorbimento sistemico, è quindi consigliabile un’accurata supervalutazione della quantità di dentifricio fluorato o optare per un dentifricio non fluorato ed associare integratori fluorati sempre sotto prescrizione pediatrica.

Un’ assunzione eccessiva (2ppm) e protratta nel tempo di fluoro durante l’età pediatrica può essere causa di fluorosi dentale, patologia che si manifesta con macchie di color biancastro sullo smalto.

Dopo i 6 anni la fluoroprofilassi viene effettuata attraverso l’uso di un dentifricio contenente fluoro.

Per massimizzare l’effetto benefico del fluoro contenuto nel dentifricio è consigliabile non risciacquare o ridurre al minimo il risciacquo dopo lo spazzolamento.

 

1 Al link http://www.acqueitaliane.fondazioneamga.org/index.asp è reperibile il contenuto dello ione fluoro, espresso in mg/l,nelle più diffuse acque minerali diffuse in Italia.

Il fluoro è il miglior alleato di una bocca sana, ma…. associato ad una corretta igiene e buone abitudini alimentari..

Attenzione:

 non usare le compresse di fluoro con latticini o latte

 non usare le compresse fluorate contemporaneamente ad antiacidi contenenti Sali di calcio, alluminio, magnesio, poiché ne inibiscono l’assorbimento

 lasciare passare 2 ore tra l’ingestione delle compresse di fluoro e di antiacidi

 sospendere l’assunzione di fluoro se soggiorna in altri Paesi dove viene effettuata la fluorazione delle acque e in regioni con presenza di vulcani.

 

Ringrazio per questo articolo l’igienista Laura Barbieri igienista dentale presso lo studio dentistico del poliambulatorio SMAO di san Zeno Naviglio.

Potrebbe anche interessarti:

Trattamenti ortodontici: mezzi terapeutici tradizionali e innovativi per un approccio sistematico

 

Animatori

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2019 Copyright Bresciabimbi 2019.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987.