rss

In evidenza

  • 0
    Nuova Passat e Kids&Fun!

    Nuova Passat e Kids&Fun!

     Saottini Auto:

            Nuova Passat e…Kids & Fun

    Finalmente è arrivata l’ottava generazione di un modello di successo.
    Nuova Passat si presenta al suo pubblico ancora più elegante e spaziosa, con equipaggiamenti innovativi per dare massimo comfort a chi decide di scegliere la Qualità Volkswagen.
    Scoprila in anteprima Sabato e Domenica nei nostri Showroom di Brescia e Desenzano, per te e per la tua famiglia abbiamo pensato a un programma davvero speciale!

    Sabato 22 novembre e
    Domenica 23 novembre
    dalle 15 alle 18
    Gioca con Noi!
    Sede di Brescia (via Fenzi, 1)
    Piccoli Chef all’opera
    Laboratori di cucina per bambini
    Sede di Desenzano (ia Marconi, 29)
    palloncini colorati, truccabimbi e golosa merenda
     
    In collaborazione con:
    Ma non solo:
    Pneus Day
    L’inverno è alle porte, è giunto il momento di dotare la tua Volkswagen degli pneumatici invernali! 
    Sabato 22 novembre ti aspettiamo presso le nostre officine Volkswagen di Brescia e Desenzano

    per un controllo gratuito del livello di usura dei tuoi pneumatici e con offerte speciali riservate alla sola giornata del Pneus Day!

     

  • 0
    Massaggio infantile 0-12 mesi

    Massaggio infantile 0-12 mesi

    CORSO DI MASSAGGIO INFANTILE  (0-12 MESI)

    Congiungi il tuo cuore a quello del tuo bambino.

    Toccalo usando le mani, gli occhi, il cuore.

    Lascialo interagire con il mondo che vive e respira.

    (Vimala McClure, Il Tao della maternità)

    Per le mamme e i papà che hanno voglia di ‘nutrire’ il proprio bambino con la carezza del tocco, la dolcezza degli occhi, il profumo della pelle, la melodia della voce…fermandosi e godendo in semplicità del tempo insieme…

    DA SABATO MATTINA 29 NOVEMBRE 2014 ALLE ORE 10.00
    CORSO DI MASSAGGIO INFANTILE A.I.M.I. PER GENITORI CON BIMBI DA 0 A 12 MESI
    PRESSO SCUOLA DELL’INFANZIA “S. FILIPPO NERI” A BRESCIA (Traversa XIV, n. 187, VILLAGGIO SERENO).

    SI SVOLGERA’ IN 4 INCONTRI A CADENZA SETTIMANALE (con eventuale 5° incontro finale accordandoci sulla data prima o dopo Natale). Ogni incontro avrà una durata di 60-90 minuti circa.

    Ecco le date:
    SABATO 29 NOVEMBRE 2014 ORE 10.00
    06 DICEMBRE
    13 DICEMBRE
    20 DICEMBRE.

    POSTI LIMITATI. E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE.

    COSTO: 60 EURO.

    PER ISCRIZIONI E INFORMAZIONI contattare direttamente me (Sara Gabrieli – 3470127180/ sara.gabri80@gmail.com) oppure la scuola dell’infanzia al numero: 030-3540152.

     

    L’insegnamento del massaggio avviene in piccoli gruppi di genitori e bambini. È condotto da un’insegnante AIMI (Associazione Italiana Massaggio Infantile).

    Le mani della mamma e del papà aiutano, stimolano, sfiorano, avvolgono, giocano, guidano, insegnano, odorano di buono… Il massaggio non è una tecnica, è un modo di stare CON il proprio bambino. Non viene fatto SUL bambino, ma CON il bambino, ascoltandolo nel profondo, rispettando i suoi bisogni e desideri del momento.

    Gli incontri proposti comprendono:

    - apprendimento pratico della sequenza completa dei massaggi e dei benefici che può portare

    - lavoro sul rilassamento del bambino attraverso il “tocco rilassante”

    - momenti di confronto e riflessione con gli altri genitori presenti

    - esperienze di comunicazione non-verbale stimolate dal massaggio: sorriso, contatto visivo, contatto attraverso la pelle…

    - apprendimento di modalità che possono dare sollievo al bambino che soffre di stipsi, meteorismo, coliche addominali e pianto

    - apprendimento del massaggio per bambini con bisogni speciali (in affido, in adozione, diversamente abili, ecc.)

    VI ASPETTIAMO!!!!

     

  • 0
    Porte aperte per visitare e scoprire

    Porte aperte per visitare e scoprire

    PORTE APERTE PER VISITARE E SCOPRIRE 

    nei giorni: 24 e 25 nov e 28 nov 2014 dalle 16.00 alle 17.00
    presso il centro in Contrada del Carmine, 20 – Brescia

    Volete vedere cosa facciamo?
    Scoprirete le nostre apette che girano per la stanza ed i nostro dinosauro Pleo che dovrai coccolare e far mangiare.
    Vedrete la preparazioni di due competizioni:

    • First Lego League  (semifinale a Bolzano)
    • Junior First Lego League (semifinale a Barcellona)

    Vi mostreremo la nostra borsa intelligente come anche i nostri quadri matematici e tanto altro ancora.

    Necessaria la prenotazione al numero 342-7583650 o via mail info@lucy-robottina.it

    European Robotics Week
    Dal 24 al 30 novembre 2014 avrà luogo la terza edizione della Settimana Robotica Europea. Durante la sua prima edizione nel 2011, 130 organizzazioni (industrie, istituti di ricerca e università) hanno organizzato più di 600 robotica attività connesse in tutta Europa, mettendo in evidenza la crescente importanza della robotica europea.
    Innumerevoli eventi si organizzano in Europa durante la Settimana Robotica Europea : visite scolastiche con lezioni sulla robotica, visite guidate per gli alunni, laboratori aperti, mostre, sfide, robot in azione sulle pubbliche piazze ..!

    Robotica – un mercato per il futuro
    Nei prossimi decenni troveremo robot e dispositivi con funzioni robotiche impiegati quasi ovunque. I robot interagiranno naturalmente con le persone sia fisicamente sia  cognitivamente basandosi sulla comunicazione avanzata ed elaborazione di informazioni in tutti i settori della nostra vita.
    La robotica sarà un elemento chiave per fronteggiare le sfide sociali che l’Europa dovrà affrontare. Dall’invecchiamento della popolazione alla produzione sostenibile e alle maggiori minacce alla sicurezza, la robotica è un fornitore di soluzioni. Creare energia e implementare l’uso efficiente delle risorse a disposizione,  la produzione di prodotti “verdi” con economie di scala, creazione e mantenimento di pari opportunità e di alta qualità del lavoro,  affrontare utilizzare la forza lavoro che invecchia mantenendola ed utilizzando la loro esperienza di lavoro importante nel processo produttivo, rendendo possibile la vita indipendente per le persone anziane, l’assistenza sanitaria a prezzi accessibili, protezione contro le minacce esterne e interne per la sicurezza delle nazioni,………Senza robotica e automazione di questi obiettivi sono difficili (se non impossibili) da raggiungere.
    La robotica gioca un ruolo fondamentale per mantenere la produzione competitiva e per questo rende l’Europa un posto dove è interessante investire: e ‘attraverso la robotica e l’automazione che le aziende manifatturiere possono compensare lo svantaggio competitivo del costo del lavoro in Europa e, infine, mantenere qui l’occupazione, sia pure con diverse requisiti ed competenze più elevate.

     

  • 0
    Vuoi portare i robot nella tua scuola?

    Vuoi portare i robot nella tua scuola?

    VUOI PORTARE I ROBOT NELLA TUA SCUOLA ?

    LABORATORI GRATUITI

    dal 24 al 28 novembre e dal 1 al 5 dicembre 2014 dalle 9.00 alle 12.30

    Le attività verranno fatte presso la Vostra scuola ed è necessario avere almeno 4 classi che potranno ruotare nella fruizione del laboratorio. La durata di ogni laboratorio è di 45 minuti.
    Le mattinate dedicate ai laboratori saranno 10, con 4/5 classi per ogni mattina in una scuola.

    I laboratori che si possono scegliere sono destinati a :

    • 1./2./3. elementare
    • 4./5. elementare
    • 1./2./3. media

    Programma del laboratorio:

    • Breve introduzione alla robotica ed alla sua storia
    • Spiegazione del linguaggio di programmazione
    • Costruzione e programmazione robot

    La classe verrà suddivisa in più team da 3

    Materiale richiesto alla scuola:

    • aula dove ruoteranno le classi con tutti i banchi lungo i muri e spazio centrale per far muovere i robot
    • proiettore o LIM

    Laboratori didattici progettati e realizzati da Lucy Robottina che possono essere utili spunti per i ragazzi.

    I laboratori saranno gratuiti e la prenotazione può essere fatta al numero 342-7583650  o all’indirizzo mail: info@lucy-robottina.it

    PORTE APERTE PER VISITARE E SCOPRIRE 
    nei giorni: 24 e 25 nov e 28 nov 2014 dalle 16.00 alle 17.00
    presso il centro in Contrada del Carmine, 20 – Brescia

    Volete vedere cosa facciamo?
    Scoprirete le nostre apette che girano per la stanza ed i nostro dinosauro Pleo che dovrai coccolare e far mangiare.
    Vedrete la preparazioni di due competizioni:

    • First Lego League  (semifinale a Bolzano)
    • Junior First Lego League (semifinale a Barcellona)

    Vi mostreremo la nostra borsa intelligente come anche i nostri quadri matematici e tanto altro ancora.

    Necessaria la prenotazione al numero 342-7583650 o via mail info@lucy-robottina.it

    European Robotics Week
    Dal 24 al 30 novembre 2014 avrà luogo la terza edizione della Settimana Robotica Europea. Durante la sua prima edizione nel 2011, 130 organizzazioni (industrie, istituti di ricerca e università) hanno organizzato più di 600 robotica attività connesse in tutta Europa, mettendo in evidenza la crescente importanza della robotica europea.
    Innumerevoli eventi si organizzano in Europa durante la Settimana Robotica Europea : visite scolastiche con lezioni sulla robotica, visite guidate per gli alunni, laboratori aperti, mostre, sfide, robot in azione sulle pubbliche piazze ..!

    Robotica – un mercato per il futuro
    Nei prossimi decenni troveremo robot e dispositivi con funzioni robotiche impiegati quasi ovunque. I robot interagiranno naturalmente con le persone sia fisicamente sia  cognitivamente basandosi sulla comunicazione avanzata ed elaborazione di informazioni in tutti i settori della nostra vita.
    La robotica sarà un elemento chiave per fronteggiare le sfide sociali che l’Europa dovrà affrontare. Dall’invecchiamento della popolazione alla produzione sostenibile e alle maggiori minacce alla sicurezza, la robotica è un fornitore di soluzioni. Creare energia e implementare l’uso efficiente delle risorse a disposizione,  la produzione di prodotti “verdi” con economie di scala, creazione e mantenimento di pari opportunità e di alta qualità del lavoro,  affrontare utilizzare la forza lavoro che invecchia mantenendola ed utilizzando la loro esperienza di lavoro importante nel processo produttivo, rendendo possibile la vita indipendente per le persone anziane, l’assistenza sanitaria a prezzi accessibili, protezione contro le minacce esterne e interne per la sicurezza delle nazioni,………Senza robotica e automazione di questi obiettivi sono difficili (se non impossibili) da raggiungere.
    La robotica gioca un ruolo fondamentale per mantenere la produzione competitiva e per questo rende l’Europa un posto dove è interessante investire: e ‘attraverso la robotica e l’automazione che le aziende manifatturiere possono compensare lo svantaggio competitivo del costo del lavoro in Europa e, infine, mantenere qui l’occupazione, sia pure con diverse requisiti ed competenze più elevate.

     

  • 0
    I robot alla scoperta di Marte (open day e  non solo)

    I robot alla scoperta di Marte (open day e non solo)

       Domenica 30 Novembre

    I Robot alla scoperta di Marte.
    PARTECIPA ANCHE TU ALLA SFIDA!

    Dalle 14.30 alle 18.00

                                                    presso Talent Garden: Via Cipro, 66 – Brescia                                                   

    Il laboratorio è gratuito ma l’iscrizione è obbligatoria!

    Iscriviti qui

    VUOI PORTARE I ROBOT NELLA TUA SCUOLA ?
    LABORATORI GRATUITI

    dal 24 al 28 novembre e dal 1 al 5 dicembre 2014 dalle 9.00 alle 12.30

    Le attività verranno fatte presso la Vostra scuola ed è necessario avere almeno 4 classi che potranno ruotare nella fruizione del laboratorio. La durata di ogni laboratorio è di 45 minuti.
    Le mattinate dedicate ai laboratori saranno 10, con 4/5 classi per ogni mattina in una scuola.

    I laboratori che si possono scegliere sono destinati a :

    • 1./2./3. elementare
    • 4./5. elementare
    • 1./2./3. media

    Programma del laboratorio:

    • Breve introduzione alla robotica ed alla sua storia
    • Spiegazione del linguaggio di programmazione
    • Costruzione e programmazione robot

    La classe verrà suddivisa in più team da 3

    Materiale richiesto alla scuola:

    • aula dove ruoteranno le classi con tutti i banchi lungo i muri e spazio centrale per far muovere i robot
    • proiettore o LIM

    Laboratori didattici progettati e realizzati da Lucy Robottina che possono essere utili spunti per i ragazzi.

    I laboratori saranno gratuiti e la prenotazione può essere fatta al numero 342-7583650  o all’indirizzo mail: info@lucy-robottina.it

    PORTE APERTE PER VISITARE E SCOPRIRE 
    nei giorni: 24 e 25 nov e 28 nov 2014 dalle 16.00 alle 17.00
    presso il centro in Contrada del Carmine, 20 – Brescia

    Volete vedere cosa facciamo?
    Scoprirete le nostre apette che girano per la stanza ed i nostro dinosauro Pleo che dovrai coccolare e far mangiare.
    Vedrete la preparazioni di due competizioni:

    • First Lego League  (semifinale a Bolzano)
    • Junior First Lego League (semifinale a Barcellona)

    Vi mostreremo la nostra borsa intelligente come anche i nostri quadri matematici e tanto altro ancora.

    Necessaria la prenotazione al numero 342-7583650 o via mail info@lucy-robottina.it

    European Robotics Week
    Dal 24 al 30 novembre 2014 avrà luogo la terza edizione della Settimana Robotica Europea. Durante la sua prima edizione nel 2011, 130 organizzazioni (industrie, istituti di ricerca e università) hanno organizzato più di 600 robotica attività connesse in tutta Europa, mettendo in evidenza la crescente importanza della robotica europea.
    Innumerevoli eventi si organizzano in Europa durante la Settimana Robotica Europea : visite scolastiche con lezioni sulla robotica, visite guidate per gli alunni, laboratori aperti, mostre, sfide, robot in azione sulle pubbliche piazze ..!

    Robotica – un mercato per il futuro
    Nei prossimi decenni troveremo robot e dispositivi con funzioni robotiche impiegati quasi ovunque. I robot interagiranno naturalmente con le persone sia fisicamente sia  cognitivamente basandosi sulla comunicazione avanzata ed elaborazione di informazioni in tutti i settori della nostra vita.
    La robotica sarà un elemento chiave per fronteggiare le sfide sociali che l’Europa dovrà affrontare. Dall’invecchiamento della popolazione alla produzione sostenibile e alle maggiori minacce alla sicurezza, la robotica è un fornitore di soluzioni. Creare energia e implementare l’uso efficiente delle risorse a disposizione,  la produzione di prodotti “verdi” con economie di scala, creazione e mantenimento di pari opportunità e di alta qualità del lavoro,  affrontare utilizzare la forza lavoro che invecchia mantenendola ed utilizzando la loro esperienza di lavoro importante nel processo produttivo, rendendo possibile la vita indipendente per le persone anziane, l’assistenza sanitaria a prezzi accessibili, protezione contro le minacce esterne e interne per la sicurezza delle nazioni,………Senza robotica e automazione di questi obiettivi sono difficili (se non impossibili) da raggiungere.
    La robotica gioca un ruolo fondamentale per mantenere la produzione competitiva e per questo rende l’Europa un posto dove è interessante investire: e ‘attraverso la robotica e l’automazione che le aziende manifatturiere possono compensare lo svantaggio competitivo del costo del lavoro in Europa e, infine, mantenere qui l’occupazione, sia pure con diverse requisiti ed competenze più elevate.

     

  • 0
    Psicomotricità: muoversi per crescere

    Psicomotricità: muoversi per crescere

    E’ con grandissima gioia che pubblico questo primo articolo di Alice Gregori.

    La famiglia di esperti di Bresciabimbi.it si allarga accogliendo una nuova figura: la psicomotricista.

    Alice Gregori e lo staff di Emmi’s care sono ora a disposizione di Bresciabimbi per accogliere le vostre richieste e fornirvi sostegno.

    I contatti dell’associazione sono : www.emmiscare.org    info@emmiscare.org

    PSICOMOTRICITA’: MUOVERSI PER CRESCERE.

     

    Non è raro sentir parlare di psicomotricità: educatrici, insegnanti, genitori interessati, questo articolo nasce dal desiderio di raccontare cos’è la psicomotricità e perché rappresenta un valido approccio per sostenere lo sviluppo del bambino.

    Si tratta di una disciplina nata nei primi anni del 900′ in Francia, ma diffusa solo negli anni 70’, grazie al contributo di B.Aucouturier che la rese la pratica psicomotoria arrivata anche in Italia.

    Per poter ideare e condurre progetti di psicomotricità, lo psicomotricista deve seguire un percorso formativo triennale per la sua preparazione personale, teorica e pratica.

    Sarà durante questa formazione che il professionista svilupperà le conoscenze sullo sviluppo del bambino e le sue capacità di osservazione e di empatia con l’altro.

    Gli ambiti di applicazione della psicomotricità variano da quello preventivo ed educativo, con formazione o educazione psicomotoria, sino all’aiuto  psicomotorio individuale.

    A seconda del progetto, delle caratteristiche del contesto e dei bambini, si svolgeranno sedute di psicomotricità  con piccoli gruppi, gruppi classe o con il singolo bambino.

    Le sedute avvengono in un ambiente ben definito, con spazi e tempi pensati a seconda di ogni situazione.

    La sala di psicomotricità, infatti, è uno spazio piacevole e accogliente, dove tempi, spazi e materiali sono pensati per accogliere, favorire e accompagnare lo sviluppo di ogni bambino e l’espressione di sé stesso.

    La seduta ha sempre inizio con un breve rituale iniziale dove lo psicomotricista spiega ai bambini le fondamentali regole di “non farsi male, non fare male ad altri e di rispettare ed avere cura dei materiali”; infine descrive loro gli spazi allestiti e dà inizio alla seduta, invitando i bambini a disporsi su una linea parallela.

    Al via dello psicomotricista i bambini, con una rincorsa, potranno correre a distruggere un muro di morbidi cubi colorati, che nascondono dietro un prezioso spazio morbido di materassi e cuscini.

    La distruzione del muro, per il bambino rappresenta un’esplosione emotiva, un momento di liberazione per poi concedersi all’azione, alla relazione e al gioco.

    Il bambino deve poter buttar fuori, per poi riempirsi di nuove esperienze, competenze ed emozioni.

    L’area morbida, invece, rappresenta lo spazio di rassicurazione e contenimento, trasmette al bambino il piacere del contatto con il suo corpo e, durante la seduta, diviene lo spazio in cui può sprofondare, dove può scegliere di nascondersi per  poi trovare sé stesso; ciò è fondamentale perché il bambino, nei suoi primi anni di vita, ricerca il piacere del muoversi e prova piacere nel movimento. Questo spazio rappresenta la sua carica di piacere.

    Nella sala di psicomotricità, contemporaneamente o a fasi successive, saranno proposti al bambino altri due fondamentali spazi.

    Uno è il luogo dedicato al piacere senso-motorio, dove lo psicomotricista allestisce strutture per permettere al bambino di sperimentare il controllo del corpo, attraverso arrampicate o percorsi, e gli fanno vivere l’emozione del rilascio, con salti nel vuoto o scivolate.

    Questo è lo spazio dove il bambino vive l’unione tra l’emozione e il piacere corporeo,  dove costruisce e apprende il proprio corpo attraverso l’azione motoria e l’emozione.

    Un’altro spazio è quello simbolico che, invece, rappresenta lo spazio dove il bambino racconta ed esprime la propria storia, le proprie emozioni i propri piaceri e dispiaceri, attraverso il gioco del “far finta”.

     

    Lo psicomotricista, per favorire l’espressione del bambino, metterà a sua disposizione materiali come teli, corde cuscini, per permettere la messa in scena  di luoghi e personaggi fantastici che esprimano il personale vissuto del bambino.

    Ultima, ma non meno importante è la fase finale della seduta.

    Il bambino in questo spazio torna attivo, non nel movimento, ma nella mente, sostenendo lo sviluppo del proprio pensiero.

    Lo psicomotricista, in questa fase, offrirà al bambino la possibilità di rappresentare le sue emozioni provate nel movimento, attraverso il disegno, la manipolazione di materiali o attraverso la creazione di storie con immagini.

    Per concludere la seduta lo psicomotricista saluterà il bambino, sottolineando le emozioni positive vissute insieme e ricordandogli quando si terrà il loro prossimo incontro.

    La relazione sicura e di fiducia che si instaura tra lo psicomotricista e il bambino è indispensabile per favorire l’espressione psicomotoria dello stesso durante la seduta, mentre il setting della sala di psicomotricità permette allo psicomotricista di accoglierne la sua personale storia.

    I progetti educativi di psicomotricità possono essere attivati presso scuole dell’infanzia, asili nido o scuole primarie, dove lo psicomotricista può creare ambienti ad hoc per il movimento libero, l’espressione corporea e la rappresentazione.

    Inoltre, la psicomotricità permette di offrire momenti di formazione e riflessione a genitori, educatori e professionisti che si prendono cura dei bambini.

    Sono psicomotricista e per me il movimento rappresenta la prima forma di espressione e di linguaggio di ogni individuo.

    La psicomotricità rappresenta un momento di piacere e occasione di scoperta e di crescita per ogni bambino, ancor di più in questo periodo storico dove esistono sempre meno possibilità per loro  di muoversi secondo i propri tempi, in spazi sicuri, seguendo la loro personale iniziativa.

     

    Alice Gregori

     

  • 0
    In cucina con  mamma&papà

    In cucina con mamma&papà

    dalle 10 alle 12 presso istituto Fasani di Bagnolo Mella

    CORSO di CUCINA per bambini con mamma e papà

    Gli incontri sono pensati bambini (4/10 anni) + genitore/nonno/zio/… per imparare a cucinare assieme proprio come potrebbe succedere in casa.

    Ognuno ha un ruolo definito per cui insieme si realizza la ricetta. 

    22/11/14 pasta fresca ripiena (più  usi, colorata)

    06/12/14 biscotti di Natale (pan di zenzero, frolla, vino frizzante,…)

    10/01/15 gnocchi, salame di patate, gnocchi ripieni (+spatzli)

    26/01/15 hamburger, toast di hamburger, polpettine carne + focaccia

    07/02/15 frittelle, lattughe, castagnole, mele sia al forno che fritte

    fasani

     

     

  • 0
    GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA

    GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA

    GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA

    Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

    La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONUsui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
    Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione. In Italia la sua ratifica è avvenuta nel 1991.
    Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli. Ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza.
    Per chi si occupa di infanzia, come Telefono Azzurro, l’impegno a garantire a tutti i bambini i loro diritti e le migliori condizioni di vita deve quindi essere quotidiano.
    Il Telefono Azzurro celebra ogni anno questa importante ricorrenza con una serie di iniziative. Tra le altre, presenta i risultati delle Indagini Nazionali sulla condizione dell’infanzia e dell’Adolescenza, realizzate in un campione rappresentativo di scuole di tutta Italia. L’indagine, realizzata con Eurispes e giunta alla sua tredicesima edizione, aiuta a comprendere il mondo dei bambini e degli adolescenti, definisce uno stato dell’arte sulla conoscenza e il rispetto dei loro diritti, costituisce elementi di indirizzo per le politiche sociali nel nostro Paese.
  • 0
    Settimana Nati per Leggere

    Settimana Nati per Leggere

    diritti alle storienplvallio

  • 0
    Il ghiribizzo

    Il ghiribizzo

    Il Ghiribizzo 
    di Bruno Tognolini – ill. Giulia Orecchia
    Motta Junior – p.64 – e.12

    Non è colpa loro: è il ghiribizzo che gli prende ogni 20 minuti. Per questo corrono, saltano, ripetono ossessivamente parole senza senso, rompono le cose che gli capitano tra le mani, fanno le pernacchie, staccano la presa del vostro computer prima che riusciate fare salva

    I maestri Brno Tognolini e Giulia Orecchia ci regalano un nuovo bell’albo per i bambini e le loro mamme.
    Spesso infatti si sentono queste lamentarsi di quei 5 minuti di pazzia dei loro piccoli monelli…
    Ma provate a immaginare cosa sarebbe il mondo senza il ghiribizzo dei bambini: un posto triste e grigio, dove nessuno sorride o si sorprende mai di niente.
    Ricordatevelo la prossima volta che vostro figlio si mangerà la saponetta del bagno! [fatto realmente accaduto; ma non preoccupatevi: non è tossico, solo un po' di friccicore sulla lingua per un'oretta e alito profumato per una settimana!]

    consigliato dai 4 anni


  • Ultimi articoli inseriti

  • 0
    Calcio al femminile (9-13 anni)

    Calcio al femminile (9-13 anni)

    SOCIETÀ’ SPORTIVA ASD PREVALLE 2010 propone una nuova iniziativa!!
    La possibilità per  ragazze dai 9 ai 13 anni di allenarsi al gioco del calcio il mercoledì dalle 19 alle 20:00/20:30 presso l’oratorio Don Bosco di Prevalle.
    La proposta è rivolta esclusivamente alle ragazze

    Questa iniziativa rappresenta l’inizio di un percorso per la formazione di un settore giovanile, e quindi se il [...]

  • 0
    LA GIOIA di vivere la musica con il corpo (adulti)

    LA GIOIA di vivere la musica con il corpo (adulti)

    l’Associazione Musicale “Miredò”
    organizza un ciclo di 10 incontri  gratuiti di ritmica
    LA GIOIA di vivere la musica con il corpo
    per far provare anche agli adulti un nuovo modo di avvicinarsi alla musica tutto “corporeo” ed “entusiasmante”.
    Necessaria la prenotazione: 030/601018 – 347/9096139 – marinasbardolini@virgilio.it

  • 0
    Battesimo della sella e laboratori 3-12 anni

    Battesimo della sella e laboratori 3-12 anni

  • 0
    Arte&Natura

    Arte&Natura

  • Archivio: